Le statistiche dicono che l’80% degli infortuni è connesso a comportamenti umani non corretti piuttosto che alla scarsità di misure di sicurezza o a carenze della valutazione dei rischi. Come intervenire sui comportamenti? Attraverso la Behavior Based Safety (BBS), o Sicurezza Basata sul Comportamento. Cerchiamo allora di capire di cosa si tratta e quali vantaggi può offrire alle aziende.

Che cos’è la Behavior Based Safety?

La Behavior Based Safety è un approccio sistematico alla gestione della sicurezza che si concentra sui comportamenti dei lavoratori come strumento principale per prevenire incidenti e infortuni. Questo metodo si basa sull’idea che molti incidenti sul lavoro siano il risultato di comportamenti non sicuri piuttosto che di condizioni pericolose. L’obiettivo della BBS è quindi di identificare, osservare e modificare i comportamenti a rischio per creare un ambiente di lavoro più sicuro.

L'obiettivo della BBS è identificare, osservare e modificare i comportamenti a rischio per creare un ambiente di lavoro più sicuro.

I principi della Behavior Based Safety

1. Osservazione del comportamento

Uno dei pilastri della BBS è l’osservazione sistematica dei comportamenti dei lavoratori. Gli osservatori, che possono essere supervisori, colleghi o specialisti della sicurezza, monitorano le attività quotidiane per identificare comportamenti sicuri e non sicuri.

2. Feedback

Il feedback è un elemento cruciale della BBS. Dopo l’osservazione, viene fornito un feedback immediato e costruttivo ai lavoratori. Questo feedback dovrebbe essere specifico, chiaro e orientato al miglioramento, elogiando i comportamenti sicuri e suggerendo modi per correggere quelli non sicuri.

3. Coinvolgimento dei lavoratori

La BBS richiede un coinvolgimento attivo dei lavoratori. Questi devono essere parte integrante del processo di identificazione dei rischi e di sviluppo delle soluzioni. Il coinvolgimento diretto aumenta la consapevolezza e la responsabilità individuale riguardo alla sicurezza.

Secondo la Behavior Based Safety i lavoratori devono essere parte integrante del processo di identificazione dei rischi e di sviluppo delle soluzioni.

4. Rinforzo positivo

La BBS si basa sul rinforzo positivo, incentivando i comportamenti sicuri attraverso riconoscimenti e ricompense. Questo approccio è più efficace rispetto alla punizione per i comportamenti non sicuri, poiché motiva i lavoratori a mantenere standard di sicurezza elevati.

5. Misurazione e analisi

La raccolta e l’analisi dei dati sulle osservazioni dei comportamenti sono fondamentali. Questi dati permettono di individuare tendenze, aree problematiche e miglioramenti necessari, guidando decisioni informate per la sicurezza.

Utilità della Behavior Based Safety per le aziende

La strategia della Behavior Based Safety appare a oggi l’unica indirizzata in modo specifico e intenzionale a influenzare la variabile umana delle attività lavorative, che risulta in termini statistici la più rilevante in ottica di prevenzione. Ed è da questa impostazione strategica che derivano i vantaggi di applicazione di questo metodo.

ARM-BBS-sicurezza-comportamentale

Miglioramento della cultura della sicurezza

L’adozione della BBS promuove una cultura della sicurezza più robusta. Quando i lavoratori sono attivamente coinvolti nel processo di sicurezza e ricevono feedback costruttivi, diventano più consapevoli dei rischi e più motivati a comportarsi in modo sicuro. Questo porta a un ambiente di lavoro dove la sicurezza è percepita come una responsabilità condivisa.

Conformità normativa

Implementare la BBS aiuta le aziende a conformarsi alle normative sulla sicurezza sul lavoro, in quanto orienta il personale a segnalare per prevenire, ad attuare in prima persona comportamenti sicuri e a promuoverne l’adozione da parte dei colleghi.

Riduzione dei costi

La prevenzione degli incidenti e degli infortuni attraverso la BBS può portare a una significativa riduzione dei costi, non solo perché evita la necessità di erogare indennità di infortunio e previene le assenze di personale operativo, ma perché favorisce il rispetto dei beni e le segnalazioni, quindi riduce i costi manutentivi e i tempi di inattività. Inoltre, una forza lavoro più motivata riduce il turnover, abbassando gli investimenti connaturati ai nuovi ingressi.

Un lavoratore con esperienza soddisfatto: una forza lavoro più motivata riduce il turnover, abbassando gli investimenti connaturati ai nuovi ingressi.

Tempi e costi di un progetto di Behavior Based Safety 

Implementare un progetto BBS richiede un investimento significativo in termini di tempo e risorse. Il tempo necessario e i costi associati possono variare notevolmente a seconda delle dimensioni dell’azienda, della complessità delle operazioni e del livello di impegno richiesto.

Tempi di implementazione

Si deve considerare che un progetto BBS prevede più fasi di implementazione.

1. Valutazione Iniziale (1-2 mesi)

Comprende l’analisi delle esigenze, ossia la valutazione della situazione attuale della sicurezza aziendale, con l’identificazione dei comportamenti a rischio e la definizione degli obiettivi specifici, e la pianificazione degli interventi successivi, individuando le risorse necessarie.

2. Formazione e coinvolgimento (2-3 mesi)

Sia il personale aziendale sia gli osservatori devono essere formati sui principi della BBS e sulle tecniche di osservazione e feedback. Inoltre, si deve promuovere il coinvolgimento attivo dei lavoratori nel processo di osservazione e miglioramento della sicurezza.

I dati raccolti nelle osservazioni BBS devono essere valutati per identificare tendenze e aree di miglioramento.

3. Osservazione e feedback (6-12 mesi)

Si iniziano le osservazioni sistematiche dei comportamenti, fornendo i feedback. E il processo è continuo, quindi si devono monitorare regolarmente i progressi e raccogliere dati per analizzare l’efficacia delle misure adottate.

4. Valutazione e miglioramento continuo (cicli di 6-12 mesi)

I dati raccolti devono essere valutati per identificare tendenze e aree di miglioramento, apportando le conseguenti modifiche al programma BBS per migliorare ulteriormente la sicurezza.

Costi del progetto

Il progetto BBS comprende sia costi di consulenza esterna, per l’analisi e la pianificazione iniziale e per il supporto continuo, ma anche costi di formazione (iniziale e periodica). A questi si aggiungono i costi per l’eventuale adozione di strumenti di analisi e monitoraggio dei dati e i costi operativi interni, connessi al tempo che i lavoratori e i supervisori dedicano alle osservazioni e al feedback e derivanti dal sistema di incentivi e ricompense che il sistema BBS richiede di introdurre per rafforzare i comportamenti sicuri.

Tra i costi di un progetto BBS c'è il sistema di incentivi e ricompense.

Conclusione

La Behavior Based Safety è un approccio potente e collaudato per migliorare la sicurezza sul lavoro. Concentrandosi sui comportamenti dei lavoratori, la BBS permette alle aziende di prevenire incidenti, migliorare la cultura della sicurezza, aumentare la produttività e ridurre i costi. Per le aziende che cercano di rafforzare la propria strategia di sicurezza, l’implementazione della Behavior Based Safety rappresenta una scelta innovativa.